Aprile 12, 2023

Dr. Luca Montanari

Protesi al ginocchio

Il percorso di recupero dopo un intervento di protesi al ginocchio: tempi e tappe

In questo articolo parleremo della riabilitazione dopo intervento di protesi al ginocchio. Come saprete, questo tipo di operazione rappresenta un’importante soluzione per risolvere problemi legati all’articolazione del ginocchio, ma per ottenere il massimo dei benefici è fondamentale seguire un percorso di riabilitazione adeguato.

La fisioterapia svolge un ruolo cruciale in questo processo, aiutando a recuperare la mobilità, il tono muscolare e la funzionalità dell’articolazione. Nel corso dell’articolo vi illustreremo il percorso da seguire settimana per settimana, indicandovi i tempi di recupero e gli sport consigliati e permessi. Come vedrete, la riabilitazione dopo l’intervento di protesi al ginocchio richiede impegno, costanza e pazienza, ma i risultati che si possono ottenere sono notevoli. Se siete appena stati sottoposti a questa operazione o se vi state preparando ad affrontarla, continuate a leggere per scoprire tutto ciò che c’è da sapere sulla riabilitazione e sulla graduale ripresa nei movimenti e nel tono muscolare.

Come gestire il dolore dopo l’intervento di protesi al ginocchio: i consigli degli esperti

Per affrontare al meglio la fase post-operatoria di una protesi al ginocchio, è importante seguire alcuni consigli generali per mantenere dolore e gonfiore sotto controllo. Vediamo nel dettaglio quali sono le principali raccomandazioni.

La prima cosa da fare è riposare il ginocchio il più possibile, evitando di sovraccaricarlo eccessivamente, è importante inoltre evitare di rimanere seduti con il ginocchio flesso per più di 20 minuti, in modo da non esercitare pressione sull’articolazione bloccando i vasi venosi.

Un altro consiglio utile è quello di svolgere esercizi con le gambe e i piedi per attivare la pompa venosa e favorire la circolazione sanguigna. Questo aiuta a prevenire la formazione di coaguli di sangue e a ridurre il rischio di trombosi, contribuendo contemporaneamente a sgonfiare il ginocchio.

L’utilizzo del ghiaccio è un’altra strategia importante per ridurre il dolore e il gonfiore. È consigliabile applicare il ghiaccio sulla zona interessata 4 volte al giorno per circa 20 minuti, riducendo l’infiammazione ed aiutando a lenire il dolore.

Se il medico ha prescritto farmaci antidolorifici, è importante assumerli secondo le indicazioni, inoltre, nel primo periodo può essere necessario utilizzare degli aiuti per camminare, come stampelle o altri supporti, sempre secondo indicazione del professionista.

Infine, durante la notte è sconsigliato posizionare cuscini o altro sotto il ginocchio, ma è invece raccomandato di lasciarlo esteso. Questo aiuta a ridurre la pressione sull’articolazione e a prevenire il gonfiore.

Gli obiettivi della fisioterapia settimana per settimana

La fisioterapia è una parte fondamentale del percorso di riabilitazione dopo un intervento di protesi al ginocchio. L’obiettivo principale è quello di riportare il paziente ad avere un corretto movimento del ginocchio, recuperando la mobilità e la forza muscolare. Vediamo ora quali sono gli obiettivi della fisioterapia settimana per settimana.

Settimana 1 e 2

Nelle prime due settimane dopo l’intervento, l’obiettivo principale della fisioterapia è quello di ridurre il dolore e il gonfiore. Gli esercizi devono essere mirati a stimolare la circolazione del sangue nella zona operata, cercando di estendere completamente il ginocchio e fletterlo almeno a 90 gradi. È importante evitare di forzare il ginocchio per non compromettere il processo di guarigione.

Settimana 2, 3 e 4

A partire dalla seconda settimana, gli obiettivi della fisioterapia diventano più specifici. Si mantiene la ricerca della massima estensione e si cerca di raggiungere i 105-120 gradi in flessione, tentando di aumentare l’autonomia di marcia. Durante queste settimane, si iniziano ad eseguire esercizi di potenziamento muscolare e di equilibrio per migliorare la capacità di salire e scendere le scale, di alzarsi e sedersi da una sedia abbandonando eventuali supporti.

Dalla settimana 4 in poi

A partire dalla quarta settimana, l’obiettivo della fisioterapia è quello di mantenere la mobilità acquisita nelle settimane precedenti e di riprendere gradualmente le normali attività quotidiane. È possibile a questo punto iniziare a camminare senza supporti ed eseguire esercizi di potenziamento muscolare più intensi per migliorare la stabilità e il controllo del ginocchio.

È importante ricordare che ogni volta che si modificano ed intensificano i trattamenti fisioterapici e gli esercizi, il dolore ed il gonfiore possono aumentare nuovamente. Tuttavia, è fondamentale continuare a seguire il percorso di riabilitazione per ottenere i migliori risultati possibili.

Sport post-intervento di protesi al ginocchio: cosa fare e cosa evitare

Dopo un intervento di protesi al ginocchio, è importante riprendere gradualmente l’attività fisica e sportiva, seguendo le indicazioni del fisioterapista e del medico. Durante il primo anno dall’intervento, alcuni sport sono consentiti mentre altri no. Tra gli sport consentiti ci sono la cyclette, la bicicletta da strada, il nuoto, la camminata veloce, la camminata in montagna. Invece, sport come il jogging, il basket, il calcio, la pallavolo e il football non sono consigliati, poiché possono esercitare un carico eccessivo sull’articolazione e comprometterne la guarigione.

Bibliografia:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la chat
Vuoi parlare con me ora?
Ciao 👨🏼‍⚕️
come posso aiutarti?
Scrivimi sul mio numero WhatsApp cliccando sul pulsante "Apri la chat".